TAB LATERALE
Sapzio Soci_lan
 

SEPA

Cos’è la SEPA?
La SEPA (Single Euro Payment Area, Area unica dei pagamenti in Euro) ha l’obiettivo di creare un mercato integrato per i pagamenti in Euro in Europa, senza distinzione tra pagamenti nazionali e transfrontalieri, essenziale per un corretto funzionamento del mercato interno. Infatti, un moderno e unico mercato dei servizi di pagamento guidato da innovazione, competizione ed economie di scala, è considerato vitale all’economia Europea. Non solo rappresenta un facilitatore e stimolatore degli scambi economici, ma permette di ottenere un’efficienza che porterà benefici ai cittadini che utilizzano i servizi e ai soggetti che li offrono.

I Paesi aderenti
L'area Sepa include 32 Paesi:

  • i 15 Paesi della UE che utilizzano l‘euro (Italia, Germania, Francia, Spagna, Portogallo, Grecia, Austria, Finlandia, Irlanda, Paesi Bassi, Belgio, Lussemburgo, Slovenia, Cipro e Malta);
  • i 12 Paesi della UE che utilizzano una valuta diversa dall'euro sul territorio nazionale ma effettuano comunque pagamenti in euro (Regno Unito, Svezia, Danimarca, Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria, Bulgaria, Romania);
  • altri 5 paesi (Svizzera, Norvegia, Islanda, Liechtenstein, Principato di Monaco).

Regolamento UE 260/2012
Per accelerare la migrazione alla SEPA, il parlamento Europeo ha emanato nel 2012 il Regolamento n. 260, cui è seguito, a febbraio 2013, un provvedimento attuativo della Banca d’Italia. Il suddetto Regolamento sancisce, tra l’altro, che dal 1° febbraio 2014 tutti i bonifici (BON) e tutti gli addebiti diretti (RID) in euro, diretti a / provenienti da paesi dell’Area SEPA, dovranno essere sostituiti, rispettivamente, dagli SCT e dagli SDD.
A causa della data vincolante per la dismissione dei servizi di pagamento domestici di riferimento, tra gli addetti ai lavori si parla di “SEPA End Date” (Data di fine dell’utilizzo dei bonifici e degli addebiti diretti basati su schemi nazionali)

Ambito
Rientrano all’interno dell’ambito del Regolamento SEPA End Date (260/2012) i seguenti prodotti:

  • Bonifici nazionali (inclusi i bonifici per cassa in cui i fondi sono forniti in contanti dal pagatore alla Banca);
  • Addebiti diretti nazionali (RID).

Servizi di pagamento fuori ambito
Sono fuori ambito SEPA i seguenti prodotti:

  • Ricevute Bancarie (Ri.Ba.)
  • MAV
  • RAV
  • Bollettini bancari e postali

Servizi di in deroga
Per i RID finanziari (collegati a strumenti finanziari / operazioni di investimento) e i RID ad importo fisso, considerati prodotti di nicchia, l’END DATE è posticipata al 1/2/2016.

Per maggiori informazioni puoi consultare il materiale informativo presente nella pagina o visitare il sito Banca d´Italia alla sezione Sistemi di Pagamento/ SEPA:
http://www.bancaditalia.it/sispaga/sms/sepa.
Il personale della Banca è a disposizione per ogni ulteriore informazione.